Reiki


   Il Reiki Ryoho o Metodo del Reiki è una Tecnica naturale, codificata in Giappone intorno al 1920 da Mikao Usui, che porta a ristabilire il corretto equilibrio energetico favorendo, così, un sempre maggiore benessere psicofisico.
   Il termine giapponese Reiki è formato da due simboli: Rei (Energia Universale) e Ki (Energia Individuale) ed indica la connessione tra le due Energie.
   Il praticante del Reiki Ryoho è in grado di attingere coscientemente all’Energia o Forza Vitale, conosciuta anche come Prana o Bionergia, e di incanalarla e trasmetterla, attraverso le proprie mani, a se stesso e agli altri promuovendo lo scioglimento dei blocchi e delle congestioni energetiche.
   Reiki Ryoho è una disciplina mente-corpo che si occupa della “guarigione” mentale e fisica di chi la pratica (e di chi la riceve), ma rappresenta anche un percorso di crescita personale e di evoluzione spirituale. Scopo ultimo del Reiki Ryoho, infatti, è l’Anshin Ritsumei, l’Assoluta Pace Interiore.
   Tutte le persone possono essere “iniziate” al Reiki Ryoho attraverso una Cerimonia rituale chiamata “Denju”, capace di ristabilire il contatto primordiale con la “Forza della Vita” e “ricordare” all’allievo le potenzialità di autoguarigione insite in ognuno di noi.
   Il Reiki Ryoho non è una religione e grazie alla sua estrema semplicità è attualmente la pratica bioenergetica più popolare al mondo.

Alcune caratteristiche del Reiki Ryoho
ü  Sollecita l’autoguarigione naturale.
ü  Potenzia e riequilibra la circolazione energetica in tutte le aree del corpo.
ü  Rigenera i tessuti.
ü  Avvia e sostiene i processi di disintossicazione per l’eliminazione delle tossine.
ü  Induce uno stato di profondo rilassamento.
ü  La sua efficacia è immediata ed evidente, specialmente in caso di tagli, sanguinamenti, bruciature, botte e dolore acuto.
ü  È compatibile e di sostegno ad altri metodi di guarigione.
ü  Lavora su tutti i livelli: fisico, mentale, emozionale e spirituale.
ü  Con il Reiki Ryoho si possono trattare persone che non sono fisicamente presenti.
ü  Una volta armonizzati al Reiki, questo sarà nostro per sempre.
ü  L’Energia Reiki è “intelligente” e indipendente (non si manipola né dirige)
ü  Non necessita di concentrazione mentale.
ü  Il Praticante non rischia di ricevere le “negatività” (energie) degli altri.
ü  Non è un sistema di credenze.
ü  Non sostituisce in alcun modo la medicina convenzionale.
ü  Il Reiki Ryoho e il potere di guarigione dell’Universo aiutano a sviluppare la propria crescita personale: può diventare un vero e proprio percorso spirituale.